La settimana Santa a Taranto: tra rito e turismo

Settimana Santa a Taranto

Periodi delle principali feste popolari Pugliesi

L'ampio panorama delle feste popolari pugliesi affonda le proprie radici nelle vecchie tradizioni contadine, marinare e negli strati più arcaici del cattolicesimo popolare meridionale. Il rito religioso si fonde da sempre al simbolismo pagano, tipico delle tribù primitive, che adoravano gli dei, e offrivano loro beni e doni per garantirsi un minimo di sicurezza contro la miseria e le minacce ultraterrene.

In Puglia come in altre zone del meridione, le più importanti feste popolari sono anteriori all'avvento del Cristianesimo e riportano alcuni aspetti tipici delle popolazioni che hanno dominato nel tempo questi luoghi. Le tradizioni greche, romane, turche e albanesi sono ad oggi riscontrabili in molte feste popolari come ad esempio il Carnevale e alcuni riti pasquali. Negli ultimi anni si è assistito ad una rivalutazione delle festività locali e del turismo religioso, considerato fonte primaria per l'accrescimento economico della Puglia.

In questa splendida e soleggiata regione del Sud Italia le feste sono legate al calendario del contadino e allo scandire delle stagioni. Nei primi mesi dell'anno tra Gennaio e Febbraio si svolgono le festività di Maria Santissima della Vetrana a Castellana Grotte (11/12 gennaio) con la tradizionale accensione delle fanove in commemorazione della liberazione della città dalla peste del 1691; Sant'Antonio Abate o festa del fuoco (16 gennaio) a Novoli caratterizzata dall'accensione delle focora e da una fiera enogastronomica; il Carnevale Dauno a Manfredonia, il Carnevale di Putignano noto per essere il più antico e lungo d'Italia, e inoltre sono da menzionare i carnevali con parate allegoriche di Masafra, Molfetta e Gallipoli.

Tra Marzo e Aprile si festeggia San Giuseppe (19 marzo) nei paesi di Altamura, Ginosa, Pulsano, Bovino, Mottola, e San Giorgio Jonico con processioni, tavolate e falò devozionali. 

Le ricorrenze pasquali sono commemorate con dignitose celebrazioni a Ruvo di Puglia con la processione degli Ottosanti; a San Marco Ionico e a Taranto con i riti affascinanti della settimana santa. Il 6 Aprile a Bitondo, in commemorazione di San Leone si svolge la sagra della campagna e l'ultimo sabato di Aprile la festa dell'Incoronata a Foggia con la cavalcata degli Angeli. A maggio e la volta di San Cataldo a Taranto, San Biagio patrono di Maratea e San Bernardino a Bernalda (20 maggio). Il 29 giugno in occasione dei festeggiamenti dei Santi Pietro e Paolo a Galatina si tiene il festival della taranta tipica danza pugliese. Nei mesi di luglio e di Agosto si festeggiano: Santa Domenica a Scorrano caratterizzata da strepitose luminarie, la Madonna del Carmine e San Nicola Pellegrino a Trani, il Palio medievale di Orcia che si svolge la seconda settimana di agosto, i Martiri Indruniti a Otranto e Sant'Oronzo patrono di Lecce.

La settimana Santa a Taranto

Tutte queste festività hanno una loro valenza socio-culturale, ma ciò che colpisce sono le funzioni della settimana Santa che in Puglia vengono celebrate in maniera fastosa e allo stesso tempo rigorosa nel rispetto di quella fede cristiana radicata in questa bellissima Regione.

Ad esempio la settimana Santa a Taranto rappresenta l'evento culturale e religioso più importante dell'anno. Tale culto di origine spagnola fu introdotto in città dal patrizio Don Diego Calò, e rafforzato con donazioni alla medesima confraternita dal discendente Francesco Antonio Calò. I riti religiosi iniziano la domenica delle Palme quando le due confraternite: del Carmine e di Maria Santissima Addolorata e San Domenico, si riuniscono in assemblea privata e pongono all'asta al miglior offerente, i simboli che successivamente verrano portati in processione nei giorni del Triduo Sacro. 

Ma è tra il Giovedi e il Sabato Santo che la cittadina si trasforma in un luogo di preghiera e silenzio. Le protagoniste assolute di questa celebrazione sono le due confraternite , che organizzano e mettono in scena per le vie cittadine le processioni che rievocano la Passione di Cristo e il dolore della Vergine. 

Nel Giovedi Santo viene svolta la Messa in "Coena Domini" con la lavanda dei piedi a dodici confratelli, mentre altre coppie di confratelli detti "Perdoni"sono avviati al pellegrinaggio che si snoda verso le chiese del Borgo Nuovo e del Borgo Antico. La caratteristica particolare dei confratelli è sicuramente la veste di rito, consistente in un camice bianco stretto ai polsi e alla vita da un rosario nero con medaglie e crocifisso e da una cintura di cuoio scura. L'abito è munito di cappuccio bianco e copricapo nero e da due scapolari in tinta blu. 

La fase culminante del rito sacro avviene il Venerdì Santo quando dalla chiesa del Carmine si snoderà la processione dei Misteri con i simboli della passione di Cristo, che raggiungerà la chiesa di San Domenico dove viene svolta la Compassio Virginis. Da qui dipartirà la processione dell'Addolorata con i confratelli incappucciati che portano il simbolo religioso per le vie di Taranto, accompagnati dal suono delle marce funebri e dai rintocchi della troccola. Il pellegrinaggio rientrerà nella chiesa del Carmine il Sabato mattina, e come rituale sarà uno dei "Perdoni" che bussando per tre volte alla porta della chiesa farà aprire i suoi battenti. 

Questa festività nota in tutta la Penisola attira ogni anno migliaia di visitatori incuriositi dalle strane vesti dei confratelli e da questo rituale inusuale. Un turismo religioso che incentiva notevolmente lo sviluppo economico di questa città meridionale, e che offre diverse attrattive culturali e paesaggistiche.

Iscriviti per ricevere Super Offerte!

Informativa per il servizio newsletter offerto da questo sito

I Titolari del trattamento dei dati forniti dall'interessato per l'iscrizione al servizio newsletter con contenuto commerciale, HELLO VACANZE S.r.l. con sede in Via Andrea Costa, 2 - 63822 Porto San Giorgio (FM) e SVILUPPO TURISMO ITALIA S.r.l. unipersonale con sede in Via Andrea Costa, 2 - 63822 Porto San Giorgio (FM) forniscono le seguenti informazioni circa il trattamento di tali dati.
Ai sensi dell'art 13 del D.Lgs. 30 giugno 2003, n.196 – Codice in materia di protezione dei dati personali – (di seguito "Codice") e dell'Art. 13 del Regolamento UE 2016/679 ("Regolamento") desideriamo informarLa che i Suoi dati personali, liberamente conferiti, mediante la compilazione del presente form saranno utilizzati per l'invio della nostra mailing periodica.
Il conferimento si rende necessario per l'iscrizione richiesta. Il mancato conferimento dei dati comporterà l'impossibilità di aderire al servizio.

Finalità del trattamento dei dati trattati

I dati personali forniti volontariamente dagli utenti saranno trattati esclusivamente per l'invio di mail contenenti offerte commerciali e, con separato consenso da esprimersi nelle pagine dedicate contestualmente a richiesta di offerte e preventivi, per l'analisi delle Sue scelte di consumo al fine di poterLa servire al meglio.

Chi tratterà i Suoi dati

Potranno venire a conoscenza di tali dati i soggetti autorizzati al trattamento di HELLO VACANZE S.r.l., preposti alla gestione del servizio newsletter, e di SVILUPPO TURISMO ITALIA S.r.l. unipersonale.
I Suoi dati saranno trattati con modalità manuali, informatiche e/o telematiche e non saranno né comunicati né diffusi ulteriormente a quanto specificato nella presente informativa.
Specifiche misure di sicurezza sono comunque sempre osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
La informiamo che per l'invio della newsletter viene utilizzata la piattaforma informatica MailUp di proprietà di MailUp S.p.A., con sede legale in Viale Francesco Restelli 1 - 20124 Milano (MI), Codice Fiscale e Partita IVA 01279550196 (o outsourcer).
Sui server direttamente gestiti dall'outsourcer verrà memorizzato il Suo indirizzo email. MailUp tutela gli invii effettuati per tramite della Sua piattaforma con una policy disponibile al link: https://www.mailup.it/risorse-mailup/strategia/privacy-email-marketing/.

Qual è la base giuridica del trattamento dei suoi dati?

I dati che ci fornisce per l'iscrizione alla newsletter vengono trattati in base al Suo consenso.

Come vengono trattati i suoi dati e per quanto tempo?

I dati personali sono trattati per l'invio delle comunicazioni a mezzo mail con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.
I dati trattati per le finalità commerciali di cui alla presente informativa, saranno conservati fino all'eventuale revoca del Suo consenso al trattamento dei dati personali e comunque per non oltre due anni.
I dati trattati per le finalità di profilazione di cui alla presente informativa, saranno conservati fino all'eventuale revoca del Suo consenso al trattamento dei dati personali e comunque per non oltre un anno.
In qualsiasi momento dall'adesione al servizio, Lei potrà interrompere gli invii delle stesse utilizzando l'apposita funzionalità, presente in ogni comunicazione e-mail.
Da quel momento in poi, non riceverà tale tipologia di comunicazioni a meno che non si proceda volontariamente ad una nuova iscrizione.
Al momento della revoca del consenso, anche se espresso precedentemente alla scadenza del termine di conservazione dei dati raccolti per tali finalità, gli stessi saranno automaticamente cancellati ovvero resi anonimi in modo permanente e la nostra Società potrà chiederLe di rinnovare, anticipatamente a tale revoca, il consenso al trattamento.

Come potrà esercitare i suoi diritti?

Potrà rivolgersi per e-mail agli indirizzi email privacy o email privacy, per verificare i Suoi dati e farli integrare, aggiornare o rettificare e/o per esercitare gli altri diritti previsti dall'art. 7 del Codice e quelli previsti dagli artt. da 15 a 22 del Regolamento.
In qualsiasi momento dall'adesione al servizio, Lei potrà interrompere gli invii delle stesse utilizzando l'apposita funzionalità, presente in ogni comunicazione e-mail.
Da quel momento in poi, non riceverà tale tipologia di comunicazioni a meno che non si proceda volontariamente ad una nuova iscrizione.
Per ogni ulteriore informazione in merito al trattamento dei Suoi dati la invitiamo a consultare l'informativa completa presente nel nostro sito.