Puglia non solo mare: Parco del Gargano e delle Murge

Parco della Murgia Materana

Parco del Gargano

Coloro che pensano alla Puglia, per via del suo splendido mare che in questi ultimi anni è stato fortemente rivalutato soprattutto nel Salento; oppure per essere terra spirituale meta di pellegrinaggi per pregare Padre Pio; o anche terra di sapori antichi, dove la gastronomia rispetta tradizioni tramandati da generazioni; forse non hanno anche presente il fatto che questa regione ha delle spettacolari bellezze naturali. Non solo le importanti Grotte di Castellana sono da richiamo, ma anche il Parco del Gargano ed il Parco delle Murge.

E’ noto il fatto che la Puglia conserva preziose testimonianze del suo passato che oggi sono possibili ammirare andando alla scoperta dell’architettura del Barocco Leccese, ma anche antichi manieri e torri, nonché raccolte di oggetti presso musei e collezioni private. Così come gli amanti delle tradizioni, dei riti, degli usi e costumi, possono in questa terra imparare a conoscere quanto è stato ereditato da tempi remoti: basti pensare alla pizzica e a tutte le importanti manifestazioni di piazza che fanno assaporare riti ancestrali, come quello del pane ad esempio.

Ma tornando alle bellezze della natura che ci sono in Puglia, il Gargano riassume a se, una teoria di immagini che formano una sorta di immaginario collettivo che si espande dalla Foresta Umbra, alle casupole di calce bianca, al mare limpido, alle piccole isole Tremiti: luoghi questi che compongono un interessante puzzle di habitat e biodiversità originate centinaia di milioni di anni fa, quando il Gargano era ancora una isola separata dal resto dell’Italia. Con un lunghissimo processo che ha visto il formarsi di lagune prima e terraferma poi, questo spazio si sarebbe unito alla penisola così come lo conosciamo adesso, ma sempre è rimasta la sua anima di isola verde costellata da laghi costieri e da una corolla di piccole isole dirimpetto. 

Il Parco del Gargano si estende all’interno del promontorio ricco di foreste di lecci e pini che si alternano a coltivazioni di frutteti di varia natura che degradano fino al mare dove, la costa sabbiosa nella parte nord, si trasforma man mano che si scende verso sud, in alte falesie di origine calcarea che, spesso, offrono spazio a minuscole baie di finissima sabbia. L’interno del parco è costituito dalla famosa Foresta Umbra con pini e faggi, che è il vero fulcro di questa zona protetta, ridondante di rigogliosa vegetazione che ne fanno una delle mete del turismo naturalistico del Sud Italia. Qui, i viaggiatori potranno godere della bellezza di alcuni centri divenuti famosi per le loro peculiarità: piccole viuzze tortuoso che si dipanano tra bianche case che hanno mantenuto la loro antica conformazione architettonica. E’ sufficiente sostare a Peschici, Vieste e San Menaio per avere conferma.

Parco delle Murge

Di differente configurazione naturale, il Parco delle Murge che può senz’altro considerarsi uno tra i più scenografici paesaggi rupestri della nostra penisola dove è possibile scoprire l’arcaica unione tra l’uomo e la natura.  Il Parco delle Murge si trova a Matera, in Basilicata ma solo pochi chilometri lo separano dalla Puglia. Al suo interno si può visitare il Parco Regionale Archeologico delle Chiese Rupestri del Materano, che viene più comunemente denominato, Parco della Murgia Materana. La caratteristica del suo territorio è che è composto in gran parte da una tenera roccia costituita da solchi che hanno prodotto, grotte, rupi, gravine e forre spesso, in passato, utilizzate dall’uomo che in quegli spazi, fin dalla preistoria, ha trovato riparo. Questo territorio è visibile viaggiando tra Montescaglioso, Ginosa e Matera, dove si possono vedere anche i famosi ‘Sassi’, patrimonio UNESCO dell’Umanità.

Come si è scritto prima, la Murgia fu abitata sin dalla preistoria e testimonianze di questo la si può trovare nella Grotta dei Pipistrelli risalente all’era Paleolitica e nei resti del villaggio di Murgecchia, di epoca Neolitica. Reperti di quel periodo sono raccolti e visibili presso il Museo Nazionale di Matera. Gli archeologi hanno determinato la possibilità che in quei secoli questo territorio fosse vissuto da pastori che avevano fatto di quelle caverne naturali, la loro dimora. Abbondante, nel Parco, la flora che include oltre novecento specie che si trovano all’interno di un’aera di ottomila ettari di territorio, di cui circa un centinaio rare e rarissime.

Ma c’è anche il Parco Nazionale dell’Alta Murgia, creato nel 2004 e che è un’area naturale che si trova tra Barletta, Andria, Trani e Bari. Sono circa sessantottomila gli ettari che compongono questa area protetta che include la parte più elevata dell’Altopiano. All’interno del Parco, una delle più importanti attrazioni che richiamano i turisti, è Castel del Monte. Gli amanti della natura invece, possono visitare la Foresta di Mercadante a Cassano e il Pulo di Altamura che è la più imponente dolina carsica di questo territorio e valle dei dinosauri.  Imperdibili anche le Gravine, di origine carsica, e il Bosco Difesa Grande che si estende per tremila ettari ed è un significativo polmone verde di tutta la regione.  Meritano di essere visitate anche le costruzioni rupestri, chiamati ‘jazzi’ che venivano sfruttate all’epoca delle transumanze che avvenivano in loco e che erano sedi provvisorie per pastori e mandriani.

E’ sufficiente pensare al Parco del Gargano e al Parco dell’Alta Murgia, per trovare ulteriori stimoli per organizzare un viaggio in Puglia, magari ospiti in un’antica masseria rimodernata con tutti i comfort che offra le specialità culinarie tipiche della zona.

Iscriviti per ricevere Super Offerte!

Informativa per il servizio newsletter offerto da questo sito

I Titolari del trattamento dei dati forniti dall'interessato per l'iscrizione al servizio newsletter con contenuto commerciale, HELLO VACANZE S.r.l. con sede in Via Andrea Costa, 2 - 63822 Porto San Giorgio (FM) e SVILUPPO TURISMO ITALIA S.r.l. unipersonale con sede in Via Andrea Costa, 2 - 63822 Porto San Giorgio (FM) forniscono le seguenti informazioni circa il trattamento di tali dati.
Ai sensi dell'art 13 del D.Lgs. 30 giugno 2003, n.196 – Codice in materia di protezione dei dati personali – (di seguito "Codice") e dell'Art. 13 del Regolamento UE 2016/679 ("Regolamento") desideriamo informarLa che i Suoi dati personali, liberamente conferiti, mediante la compilazione del presente form saranno utilizzati per l'invio della nostra mailing periodica.
Il conferimento si rende necessario per l'iscrizione richiesta. Il mancato conferimento dei dati comporterà l'impossibilità di aderire al servizio.

Finalità del trattamento dei dati trattati

I dati personali forniti volontariamente dagli utenti saranno trattati esclusivamente per l'invio di mail contenenti offerte commerciali e, con separato consenso da esprimersi nelle pagine dedicate contestualmente a richiesta di offerte e preventivi, per l'analisi delle Sue scelte di consumo al fine di poterLa servire al meglio.

Chi tratterà i Suoi dati

Potranno venire a conoscenza di tali dati i soggetti autorizzati al trattamento di HELLO VACANZE S.r.l., preposti alla gestione del servizio newsletter, e di SVILUPPO TURISMO ITALIA S.r.l. unipersonale.
I Suoi dati saranno trattati con modalità manuali, informatiche e/o telematiche e non saranno né comunicati né diffusi ulteriormente a quanto specificato nella presente informativa.
Specifiche misure di sicurezza sono comunque sempre osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.
La informiamo che per l'invio della newsletter viene utilizzata la piattaforma informatica MailUp di proprietà di MailUp S.p.A., con sede legale in Viale Francesco Restelli 1 - 20124 Milano (MI), Codice Fiscale e Partita IVA 01279550196 (o outsourcer).
Sui server direttamente gestiti dall'outsourcer verrà memorizzato il Suo indirizzo email. MailUp tutela gli invii effettuati per tramite della Sua piattaforma con una policy disponibile al link: https://www.mailup.it/risorse-mailup/strategia/privacy-email-marketing/.

Qual è la base giuridica del trattamento dei suoi dati?

I dati che ci fornisce per l'iscrizione alla newsletter vengono trattati in base al Suo consenso.

Come vengono trattati i suoi dati e per quanto tempo?

I dati personali sono trattati per l'invio delle comunicazioni a mezzo mail con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.
I dati trattati per le finalità commerciali di cui alla presente informativa, saranno conservati fino all'eventuale revoca del Suo consenso al trattamento dei dati personali e comunque per non oltre due anni.
I dati trattati per le finalità di profilazione di cui alla presente informativa, saranno conservati fino all'eventuale revoca del Suo consenso al trattamento dei dati personali e comunque per non oltre un anno.
In qualsiasi momento dall'adesione al servizio, Lei potrà interrompere gli invii delle stesse utilizzando l'apposita funzionalità, presente in ogni comunicazione e-mail.
Da quel momento in poi, non riceverà tale tipologia di comunicazioni a meno che non si proceda volontariamente ad una nuova iscrizione.
Al momento della revoca del consenso, anche se espresso precedentemente alla scadenza del termine di conservazione dei dati raccolti per tali finalità, gli stessi saranno automaticamente cancellati ovvero resi anonimi in modo permanente e la nostra Società potrà chiederLe di rinnovare, anticipatamente a tale revoca, il consenso al trattamento.

Come potrà esercitare i suoi diritti?

Potrà rivolgersi per e-mail agli indirizzi email privacy o email privacy, per verificare i Suoi dati e farli integrare, aggiornare o rettificare e/o per esercitare gli altri diritti previsti dall'art. 7 del Codice e quelli previsti dagli artt. da 15 a 22 del Regolamento.
In qualsiasi momento dall'adesione al servizio, Lei potrà interrompere gli invii delle stesse utilizzando l'apposita funzionalità, presente in ogni comunicazione e-mail.
Da quel momento in poi, non riceverà tale tipologia di comunicazioni a meno che non si proceda volontariamente ad una nuova iscrizione.
Per ogni ulteriore informazione in merito al trattamento dei Suoi dati la invitiamo a consultare l'informativa completa presente nel nostro sito.